"Molti ci chiameranno sognatori ed utopisti: poco male. Noi dimostreremo che nel tormento e nel travaglio dei nostri sogni si affinano e si temprano le nostre forze: le uniche che possono servire per vivere la vita meno inadeguatamente che sia possibile. E dimostreremo soprattutto che le soddisfazioni che noi potremo trarne valgono infinitamente di più di tutte quelle soddisfazioni che la materialità della vita può dare."

Salvatore Mannironi, Lettere a Fannìa